PadovArts Academy

Padova
e la storia del teatro

La nostra sede è a Padova (Padova), città del nord Italia con un vasto patrimonio culturale e artistico. Anche Padova e la storia del teatro sono profondamente intrecciate non solo perché ha dato i natali alla Commedia dell’Arte, ma anche perché nel secondo dopoguerra l’Università di Padova è diventata uno straordinario laboratorio di ricerca teatrale, attirando maestri artistici come Jaques Lecoq, Amleto Sartori, Dario Fo, gettando le basi per il rinascimento che avrebbe poi cambiato il corso del teatro europeo.

La città di Padova e la storia del teatro sono profondamente intrecciate. Nel cuore del centro della città si trovano i resti dell’antico teatro romano dell’Arena. La città è anche il luogo di nascita del famoso drammaturgo Ruzante (Angelo Beolco), che fu l’influenza centrale sulla nascita della commedia dell’arte e sull’invenzione dei personaggi di serie. Lo stile della commedia è nato in questa città con la prima compagnia professionale di attori qui legalmente costituita, di cui si conserva documentazione storica. Si esibivano davanti al pubblico nei teatri, nelle piazze, e spesso viaggiando su e giù lungo il fiume che collega Padova a Venezia, fermandosi ad esibirsi ai piedi dell’argine davanti ai festaioli delle numerose ville.

Nel XVIII secolo in città fu costruita una delle più grandi piazze pubbliche d’Europa, Prato Della Valle. La piazza divenne un punto focale che attirò un’ampia varietà di artisti di strada e intrattenitori da tutta la regione.

La prestigiosa Università di Padova è da secoli luogo di ricerca e scoperta. Nel secondo dopoguerra la ricerca teatrale universitaria ha suscitato grande interesse per il teatro di movimento italiano ed europeo. Nel 1948 Jacques Lecoq, atleta e fisioterapista francese diventato attore, regista e pedagogo, fu invitato dal direttore del dipartimento di teatro, Gianfranco De Bosio, a insegnare movimento e improvvisazione agli interpreti del programma.

Padova divenne uno straordinario laboratorio di ricerca teatrale. Nello stesso anno insegnava all’università anche Amleto Sartori, scultore padovano ormai di fama mondiale, modellando maschere teatrali. Inizia una collaborazione a lungo termine tra Jacques Lecoq e Amleto Sartori, e il primo spinge il secondo ad occuparsi della creazione e costruzione di maschere teatrali in pelle. Di conseguenza, un’antica tecnica di fabbricazione fu reinventata e la commedia dell’arte avrebbe presto conosciuto una rinascita che, a sua volta, ispirò la creazione di un moderno teatro di performance fisica e allenamento incentrato sul lavoro di maschera. Questo periodo è stato un’esplorazione altamente collaborativa e intensa della meccanica di come sono state realizzate le maschere e un’indagine approfondita sugli approcci per le prestazioni drammatiche da una prospettiva fisica altamente focalizzata. In questo periodo Amleto Sartori creò anche per Lecoq una “maschera neutra” in pelle che divenne un pezzo unico al mondo. La maschera neutra utilizzata dall’Accademia proviene dalla Famiglia Sartori che continua questa tradizione di famiglia.

Il lavoro di Lecoq e Sartori ha deliziato il famoso regista italiano Giorgio Strehler a Milano e, di conseguenza, i tre hanno iniziato una collaborazione a lungo termine che li ha portati avanti e indietro tra la loro ricerca a Padova e la messa in scena teatrale a Milano presso il neonato Piccolo Teatro. Durante questo periodo, l’attenzione iniziò a spostarsi su Milano quando le produzioni di questi collaboratori divennero famose a livello internazionale e dove un altro famoso artista si inseriva nel mix di questo glorioso puzzle; l’artista premio Nobel Dario Fo fu interprete di queste produzioni, anni dopo, riconoscendo Lecoq come suo maestro nell’arte del mimo e della performance.

Nel 1956 Jacques Lecoq torna in Francia dove fonda a Parigi la sua scuola internazionale di teatro. La sua straordinaria esperienza in Italia con la commedia dell’arte, l’improvvisazione e il focus sull’espressività fisica è diventata la base per un nuovo rinascimento nel teatro fisico, ridefinendolo per la prossima generazione di artisti a venire.

L’Università di Padova è stata la prima Università al mondo a conferire un titolo accademico a una donna. La veneziana Elena Cornaro Piscopia si laureò in filosofia il 25 giugno 1678.

Padova ha ospitato liberi pensatori come Copernico e altri che hanno osato sfidare i dettami della chiesa analizzando il mondo e applicando il ragionamento scientifico. All’università, troverai un teatro di anatomia illecito risalente al 1594, dove i professori sezionavano segretamente cadaveri umani per un pubblico gremito di studenti.

Esplora Padova e fai viaggi in treno nelle vicinanze

Da Padova a Venezia – 25 min
Da Padova a Vicenza – 15 min
Da Padova a Verona – 40 min
Da Padova al Lago di Garda – 56 min
Da Padova a Brescia – 1 h 19 min
Da Padova a Milano – 1 h 57 min
Da Padova a Ferrara – 29 min
Da Padova a Bologna – 59 min
Da Padova a Ravenna – 2 h 17 min
Da Padova a Firenze – 1 h 41 min
Da Padova a Mantova – 1 h 59 min

Anfiteatro Romano
L’antico teatro romano di Padova, detto anche “Arena” per i suoi combattimenti tra gladiatori, risale all’epoca augustea (30 a.C. – 10 a.C.)
Foto di Mauro Carraro

                                                                         

Prato della Valle
Vista del terreno che mostra il canale fiancheggiato da sculture con un ponte che conduce all’isola centrale del Prato della Valle del XVIII secolo. Le statue ritraggono professori universitari, artisti, capi di guerra ed ex governanti, tutti legati alla città.
Foto di Cinzia

Università di Padova
Situata nel centro della città, l’Università di Padova, fondata nel 1222, è stata una delle più importanti università dell’Europa della prima età moderna ed è la seconda università più antica d’Italia.
Foto di Alberto Botton

 

Commedia dell’arte
Amleto Sartori, Jacques Lecoq, Giorgio Strehler, Dario Fo.
La Commedia dell’arte (l’arte dell’improvvisazione) ha origine in Italia ed è stata diffusa in tutta Europa dal XVI al XVIII secolo.

Scuola Jacques Lecoq
Una vista dall’alto. Incontro dopo la presentazione dei “Comandanti”.

.

Buon divertimento!

PADOVARTSACADEMY

Amministrazione: Via Decorati al Valor Civile 109/D 35142 - Padova,  IT
P.I. 05090310284

Cookie Policy & Privacy Policy 

 

Photos by Ned Brauer - Giulia Magliulo - Regina Clarkinia - Padova in Foto -
Henry Be and Jeshoots.com on Unsplash